REGOLAMENTO

Art. 1 – ORGANIZZAZIONE
Il «2° TOSCANA TERRA DI CICLISMO.EROICA – Internazionale U23» è organizzato da Eroica Italia s.s.d. a r.l. (cod. Fci: 08 j 3161 con sede in Montalcino (SI) 53024, Via Giacomo Matteotti, 13 nr., C.F.01433070529, nella persona del Presidente pro-tempore Alberto Gnoli nato a Rimini il 26/09/1969 domiciliato per la carica presso la sede sociale, tel. +39.0541.307408 email: a.polito@eroica.cc, secondo i Regolamenti dell’ Unione Ciclistica Internazionale ed avrà luogo dal 28 aprile al 1° maggio 2018, nel rispetto dei regolamenti UCI: Responsabile della Manifestazione è Franco Costantino, tessera FCI A121553 tel. 345,3917274

Art .2 - TIPO DI PROVA
Conformemente all’art. 2.1.005 del regolamento UCI, la corsa è’ inserita nel calendario UCI Europe Tour classe 2.2 MU ed è aperta ai gruppi sportivi seguenti: Squadre Professional Continentali italiane, Squadre Professional Continentali straniere ( Max 2), Squadre Continentali UCI, Squadre Nazionali, Squadre Regionali e squadre di Club; La gara è ad invito e riservata agli atleti di categorie Under 23; Le squadre sono composte da massimo 6 e minimo 4 atleti; Per l’eventuale indennità di partecipazione (vitto, alloggio, rimborso spese) valgono le condizioni riportate nel bollettino di ingaggio; Verranno assegnati punteggi secondo normativa UCI: 30; 25; 20; 15; 10; 5; 3; 1; 1; 1; per la classifica finale. Per ciascuna tappa punti 5 e 1 nell’ordine e punti 1 per ciascun giorno di possesso di maglia di leader.

Art. 3 – PARTECIPAZIONE
Le iscrizioni - tramite Bollettino di Ingaggio dovranno essere inviate a Eroica Italia s.s.d. a r.l., Via Giacomo Matteotti, 13 – 53024, Montalcino (SI) Italia – E-mail : a.polito@eroica.c.c. o costantino_franco@tiscali.it Le squadre ammesse saranno a carico dell’organizzazione, per vitto e alloggio, a partire dal pranzo del 26 aprile 2018, sino alla colazione dell’ultima tappa o fino al giorno dell’eventuale ritiro.

Art. 4 – SEGRETERIA - QUARTIERTAPPA
Le operazioni di accredito e verifica delle licenze per le squadre, per la stampa e l’organizzazione si svolgeranno venerdì 27 aprile 2018 dalle ore 15,00 alle 16,45 a Paganico – Palazzetto Comunale, Piazza della Vittoria,11. L’ubicazione e l’orario di apertura della Segreteria-Quartiertappa per le singole tappe sarà pubblicata nel comunicato giornaliero.

Art. 5 - RIUNIONE TECNICA
La riunione dei Direttori Sportivi, organizzata secondo quanto previsto dall’ art. 1.2.087 del Reg. Uci, in presenza dei membri del Collegio dei Commissari, avrà luogo alle ore 17,00 di giovedì 26 aprile nel Palazzetto Comunale di Paganico, Piazza della Vittoria, 11

Art. 6 - PERCORSI
La manifestazione si svolgerà in 3 tappe in linea, così suddivise:
Sabato 28 aprile 2018: 1° Tappa: PAGANICO (Civitella Paganico) (GR) – Cinigiano (GR) di Km. 146,3
Lunedì 30 aprile 2018: 2° Tappa: Radicofani (SI) – Monte Amiata (SI) di Km. 156,2
Martedì 1 maggio 2018: 3° Marciano della Chiana (AR) ) – Buonconvento (SI) di Km. 163
Totale Km. 465,,5
Le tabelle di marcia ed altimetrie dei percorsi e degli ultimi 3 km sono pubblicate sul programma ufficiale della manifestazione e saranno confermate giornalmente sul Comunicato Ufficiale redatto dall’ Organizzazione.

Art. 7 – DIREZIONE DI CORSA – DIREZIONE SPORTIVA - MODIFICA DEL PERCORSO
La manifestazione si svolgerà sotto la direzione del Direttore di Organizzazione coadiuvato da uno o più Vice, mentre la Direzione Sportiva sarà assunta dal Presidente del Collegio dei Commissari. Il Direttore dell’Organizzazione in caso di imprevisti o incidenti che potrebbero compromettere il buon andamento della prova in generale o di una tappa in particolare, previo accordo con il Collegio dei Commissari deciderà all’ istante: Di modificare il percorso; Di sospendere momentaneamente la corsa e di fissare una nuova partenza. A fronte di tale decisione dovranno essere informati immediatamente i Direttori Sportivi.

Art. 8 - SQUADRE
Gli atleti componenti la squadra sono obbligati a portare, delle maglie uguali, è fatta eccezione per i titolari di una maglia di Campione Nazionale o del Mondo o di un atleta leader di una classifica ufficiale. Gli atleti componenti eventuale squadre miste dovranno indossare maglie uguali. Ogni squadra ammessa ha l’obbligo di assistere i propri atleti. Il rifornimento in corsa è a totale carico della squadra.

Art. 9- REGOLAMENTI
Tutti i partecipanti al 2° TOSCANA TERRA DI CLISMO –EROICA – INTERNAZIONALE U23 sono obbligati a rispettare il Regolamento UCI relativo alle Corse a Tappe ed il presente Regolamento Speciale.

Art. 10 - DIRETTORI SPORTIVI E TECNICI
Ogni Squadra partecipante è diretta da un Direttore Sportivo in possesso d'una licenza rilasciata da una Federazione affiliata all' UCI. I Direttori Sportivi hanno l’obbligo di: Presentarsi all'Organizzatore per essere accreditato; Presentarsi al Collegio dei Commissari per le operazioni di verifica delle licenze; Presentarsi al Direttore dell’Organizzazione per procedere alla registrazione dei veicoli della squadra; Partecipare obbligatoriamente alla riunione tecnica che si svolgerà prima della prima tappa. Il Direttore Sportivo dovrà: Verificare che il regolamento sarà rispettato anche dal personale e dai concorrenti della sua squadra; Assicurarsi che i suoi concorrenti detentori di maglie ufficiali di leader si presentino, almeno 15 minuti prima della partenza e non oltre 15 minuti dopo l'arrivo per la cerimonia protocollare della tappa; Rispondere in tempo utile alle convocazioni dell’Organizzazione o a quelle del Collegio dei Commissari; Prendere conoscenza dei comunicati ufficiali che saranno distribuiti dall' Organizzazione.

Art. 11 - CASCO
L’ uso del casco in corsa è obbligatorio. La partenza sarà vietata ai concorrenti sprovvisti del casco. Inoltre, un concorrente che dovesse togliere momentaneamente il casco o dovesse indossarlo in maniera non regolamentare, sarà punibile con le sanzioni previste.

Art. 12– NUMERI DI GARA
I concorrenti hanno l’obbligo di portare: Due numeri dorsali fissati sulla maglia Un numero da fissare al telaio della bicicletta I suddetti numeri, che non dovranno essere piegati e/o rimpiccioliti, verranno forniti dall’ Organizzazione. I corridori che eventualmente smarrissero detti numeri, potranno richiederli agli organizzatori al ritrovo di partenza.

Art. 13 – PASSAGGI A LIVELLO
Per eventuali passaggi a livello, che saranno segnalati sulle tabelle di marcia giornaliere, vale quanto previsto dal Regolamento Uci (artt. 2.3.034 e 2.3.035).

Art. 14 - RITROVO DI PARTENZA
I concorrenti e le loro vetture ufficiali dovranno presentarsi al ritrovo di partenza almeno 60 minuti prima dell’ora prevista per la partenza per le prove, eventuali variazioni saranno comunicate nella brochure ufficiale della manifestazione o nei Comunicati ufficiali giornalieri. Ciascuna squadra dovrà presentarsi per la firma del foglio di partenza con tutti gli atleti contemporaneamente al fine di facilitare la cerimonia protocollare. Il foglio di firma sarà rimosso 15 minuti prima della partenza.

Art. 15 - PARTENZA DELLE TAPPE
I trasferimenti dal luogo di partenza ufficioso al luogo di partenza ufficiale (Km.0) saranno effettuati a gruppo compatto dietro la vettura del Direttore dell’Organizzazione. La partenza ufficiale sarà data da fermi, piede a terra, dalla vettura del Direttore dell’Organizzazione o da persona delegata che sarà lo starter ufficiale.

Art. 16- RIFORNIMENTO
Il rifornimento di bevande e cibarie potrà essere effettuato da persone appiedate o dalle vetture ufficiali al seguito della corsa, dietro la vettura del Presidente del Collegio dei Commissari o di un componente di Giuria, a partire dal Km. 50 di gara e fino a 20 Km dall’arrivo. Il Collegio dei Commissari e la Direzione dell’Organizzazione prenderanno tutte le precauzioni necessarie nei tratti di percorso in salita o in discesa. Le precauzioni che saranno adottate saranno segnalate ai Direttori Sportivi in occasione della riunione preliminare o attraverso i comunicati giornalieri. Nella seconda tappa è previsto il rifornimento fisso nella località indicata nella Tabella di marcia e debitamente segnalata sul percorso. Il rifornimento tra concorrenti è ammesso per tutta la durata della gara La preparazione e la distribuzione del rifornimento ai concorrenti è a carico di ciascuna squadra.

Art. 18 – INFRAZIONI E SANZIONI – PENALITA’
Le infrazioni ai regolamenti saranno punite con le penalità previste dal regolamento UCI. Le ammende dovranno essere pagate secondo le norme emanate dagli organi competenti della FCI. Il controvalore in Euro del Franco Svizzero è Euro 0,9333. Le penalità che verranno applicate sono quelle previste dagli articoli 12.1.039 e 12.1.040 del Regolamento U.C.I.

Art. 19 - RECLAMI
Non sono ammessi reclami per fatti di corsa, secondo quanto previsto dal regolamento dell'UCI.

Art. 20 - ABBANDONI
Gli atleti che si ritirano dovranno consegnare il numero ad un componente del collegio dei commissari, o al direttore dell'organizzazione, o al suo vice. Un concorrente impegnato nella corsa non può, qualunque sia il motivo del suo abbandono, prendere parte ad altra prova durante la durata del Giro, salvo deroga da parte degli Organizzatori. I concorrenti che abbandonano la corsa, restano a carico dell'Organizzazione fino al pranzo del giorno successivo.

Art. 21 – ULTIMI TRE CHILOMETRI
Nel caso di caduta, foratura e/o incidente meccanico ufficialmente costatato che sarà avvenuto dopo il segnale indicante gli ultimi tre chilometri all’arrivo, sarà applicato quanto previsto dal Regolamento dell’UCI (art. 2.6.027) eccetto per l’arrivo della 3° Tappa in quota.

Art. 22 - CRONOMETRAGGIO
La gara è a tempi e gli stessi saranno rilevati secondo quanto previsto dai Regolamenti UCI/FCI. La rilevazione dei tempi sarà fatta a cura dei cronometristi ufficiali della Federazione Italiana Cronometristi.

Art. 23 – ABUONI Non sono previsti abbuoni.

Art. 24 - CLASSIFICHE
Le classifiche ufficiali del 2° Toscana Terra di ciclismo.Eroica Internazionale U23 saranno redatte nel modo seguente:
a tempi a punti. Gran Premio della Montagna Sprint intermedi Giovani Under 20 I concorrenti che non termineranno la prova saranno esclusi da tutte le classifiche.

Art. 25 - CLASSIFICHE UFFICIALI
Le classifiche ufficiali sono le seguenti:
CLASSIFICA INDIVIDUALE A TEMPO
si otterrà sommando il tempo impiegato da ogni singolo atleta per ogni singola tappa, tenuto conto di eventuali penalizzazioni; in caso di parità si terrà conto della somma dei piazzamenti, in caso di ulteriore parità si terrà conto dell’ultimo piazzamento. b) CLASSICA INDIVIDUALE A PUNTI
Ai primi 15 classificati di ciascuna tappa sarà attribuito il seguente punteggio: 25-20-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1. La classifica generale si otterrà facendo la somma dei punti. In caso di parità, si terrà conto dell'Art 2.6.017 del Regolamento U.C.I.. c) CLASSIFICA DEL MIGLIOR SCALATORE
La classifica si otterrà sommando i punti ottenuti nei G.P.M, riportati sulle Tabelle di Marcia giornaliere ed il relativo punteggio sarà così assegnato: GPM 1° Categoria: punti 8 - 4 - 1 GPM 2° Categoria: punti 6 – 3 - 1 GPM 3° Categoria: punti 4 – 2 - 1; In caso di parità si farà riferimento all’Art.2.6.017 del Regolamento U.C.I.. CLASSIFICA SPRINT INTERMEDI
La classifica si otterrà sommando i punti ottenuti in ciascuno dei traguardi volanti di ogni tappa riportati nel programma ufficiale della gara. Ad ogni sprint sarà attribuito il seguente punteggio: 1° Classificato: punti 3 2° Classificato: punti 2 3° Classificato: punti 1 In caso di parità si terrà conto del maggior numero di vittorie nei traguardi volanti ed in caso di ulteriore parità varrà il miglior piazzamento nella classifica generale.

Art. 26 - MAGLIA DI LEADERS
Gli atleti leaders della classifica generale e di una delle classifiche speciali del presente regolamento, devono portare in corsa la relativa maglia fornita dagli organizzatori. Nel caso che un atleta sia titolare di maglie di diverse classifiche, indosserà la maglia secondo la priorità stabilita dal precedente articolo 24 (Generale – Punti – GPM – Traguardi Volanti – Giovani Under 20) tenendo presente che qualora fosse presente il titolare della classifica continentale sarà prioritario quanto previsto dall’ art. 2.11.012 del Regolamento Uci. Nelle altre classifiche, la maglia, sarà indossata dall’atleta secondo classificato, i relativi premi s’intendono invece assegnati al titolare della classifica.

Art. 27 – CERIMONIA PROTOCOLLARE
Al termine di ogni tappa dovranno obbligatoriamente sottoporsi alla formalità della cerimonia protocollare:
i primi tre classificati di tappa
i leaders delle varie classifiche (qualora un concorrente detenga più maglie dovrà presentarsi il corridore secondo classificato della speciale classifica, secondo l’ordine prioritario del precedente art. 22)
La squadra del leader della classifica della dovrà presentarsi al podio di partenza della tappa del giorno dopo e sul podio per la cerimonia protocollare dell’ultima tappa.
Art. 28 – I PREMI
Per i premi di tappa e di classifica generale, vale quanto stabilito dall’UCI/FCI, gli importi dei premi saranno allegati al presente regolamento speciale di corsa, come pure eventuali premi speciali. Il tutto sarà parte integrante del presente regolamento. I premi di tappa e i premi relativi alla Classifica Generale verranno versati all’A.C.C.P.I prima della partenza della manifestazione. I premi saranno assoggettati alle disposizioni fiscali vigenti in Italia. Gli atleti che non concludono la gara vengono esclusi da tutte le classifiche finali.

Art. 29– TEMPO MASSIMO – Art. 2.6.032 del regolamento UCI.
Per ciascuna tappa, è fissato un tempo massimo, in conformità con le norme della FCI. Tale limite è fissato al 15 % del tempo del vincitore. In caso di situazioni particolari, il Direttore dell’Organizzazione, di concerto con il Collegio dei Commissari, potrà decidere la riammissione in gara degli atleti classificati fuori tempo massimo.

Art. 30 - CONTROLLO ANTIDOPING
Il controllo antidoping sarà fatto all’arrivo di ciascuna tappa presso il Quartiere di Tappa secondo le norme fissate dal regolamento antidoping dell’UCI. Gli atleti possono essere accompagnati dal loro Direttore Sportivo e dovranno essere provvisti della licenza.

Art. 31 - SERVIZIO MEDICO
Il servizio è diretto da un medico che, in quanto tale, assume tutte le responsabilità connesse al servizio stesso. Viene svolto durante la corsa con una autovettura e due autoambulanze di cui una attrezzata per la rianimazione e con medico rianimatore a bordo. Il medico è a disposizione di tutti i partecipanti dal momento della verifica licenze sino al termine della manifestazione. Il medico, ai soli effetti della tutela e del rispetto delle sue funzioni, ha la veste equiparata a quella dei commissari di gara della UCI/FCI. La lista degli ospedali e i punti di pronto soccorso saranno indicati, per ogni tappa, sui comunicati ufficiali dell'organizzazione a cura del medico di gara.

Art. 32 - VETTURE UFFICIALI DELLE SQUADRE AL SEGUITO
Ogni squadra potrà avere al seguito della gara una sola vettura ufficiale, tale diritto sarà valido anche se la squadra rimarrà con un solo concorrente in gara. Il numero distintivo dell'ordine di marcia delle ammiraglie sarà distribuito giornalmente dall'organizzazione. L'ordine di marcia delle ammiraglie, per la prima tappa, sarà stabilito secondo quanto previsto dall’ art. 2.14.032 del Reg. Uci., mentre nelle tappe successive sarà stabilito dalla classifica generale.

Art. 33 – ASSISTENZA MECCANICA
La società organizzatrice metterà a disposizione n° 3 vetture neutre del Team FSA Previtali contraddistinte da "bandierine gialle" munite di ruote e di biciclette, che saranno a disposizione di tutti i concorrenti in gara. Il cambio ruota o di bicicletta è autorizzato:
fra concorrenti della stessa squadra; dalle vetture neutre; dalla propria vettura ufficiale al seguito; Queste operazioni dovranno essere fatte sul lato destro della strada.

Art. 34 - RADIO CORSA
L'organizzazione assicurerà un servizio informazioni in corsa "Radio Giro" per cui tutti i veicoli al seguito dovranno essere obbligatoriamente in possesso di apparato ricevente, omologato, in grado di ricevere le informazioni che verranno irradiate. Le vetture dotate di radio ricevente dovranno avere le regolari autorizzazioni che ogni utente dovrà procurarsi. Il canale radio utilizzato sarà il canale 33 per la carovana, mentre i servizi di gara saranno trasmessi in VHF su frequenza autorizzata.

Art. 35 – RESPONSABILITA’
Nessuna responsabilità di qualunque natura per danni a persone oppure a cose derivanti da incidenti di autovetture, moto e biciclette al seguito, non di proprietà della società organizzatrice o di suoi collaboratori o per illeciti compiuti dai partecipanti alla manifestazione, può in alcun modo far capo all'organizzazione ed a coloro che con la stessa collaborano.

Art. 36 – CODICE DELLA STRADA
La competizione è autorizzata dalle disposizioni delle autorità competenti per territorio con sospensione della circolazione nel tratto di percorso compreso tra la vettura indicante "inizio gara ciclistica" e la vettura indicante "fine gara ciclistica". Gli atleti partecipanti ed i conducenti di tutti i veicoli accreditati ufficialmente al seguito della corsa, sono tenuti alla rigorosa osservanza del Codice della Strada e alle disposizioni della direzione di organizzazione.

Art. 37 - DEVIAZIONE DELLE VETTURE
Nei pressi dell’arrivo di ciascuna tappa, tutte le vetture al seguito saranno deviate su dei percorsi alternativi, eccetto le vetture dei Commissari, della Direzione dell’Organizzazione, dell’Assistenza Medica, della Fine della Competizione ciclistica e del Direttore Sportivo della squadra del vincitore se ha un vantaggio superiore ad un minuto.

Art. 38 – RISPETTO DELL’AMBIENTE - ECOLOGIA
In sintona con la campagna ecologica caldeggiata dalla UCI ed al fine di non disperdere nella natura il materiale di risulta, partecipanti e i componenti della carovana sono tenuti ad evitare di gettare i rifiuti lungo la strada bensì a disfarsene nelle zone prestabilite dove verrà effettuata la raccolta. Il mancato rispetto di tale disposizione verrà sanzionato conformemente all’art. 12.1.007 del regolamento UCI

Art. 39 – GIUDICI DI GARA
Presidente: Tiziana Coccioni
Componente coordinatore: Edoardo Margiotta Componente: Letizia Palma Giudice d’Arrivo: Elisabetta Fambrini Componenti in moto: Andrea Lista, Paolo Fabbri, Matteo Martolini

Art. 40 - NORME DI RINVIO
Per quanto non contemplato nel presente regolamento particolare approvato dalla FCI - STN, vige il regolamento sportivo della UCI e le disposizioni di legge dello Stato Italiano.